L’estremo Nord

Vaste parti della Norvegia sono situate a nord del Circolo polare artico. Uno dei punti principali nell’agenda del paese è la sana gestione delle abbondanti risorse artiche, che richiede una cooperazione globale fondata sul sapere scientifico e sul diritto internazionale.
Foto: REDink

Da migliaia di anni le genti stanziate a nord del Circolo polare artico attingono alle risorse locali. L’Artide è ricca di minerali, petrolio e gas naturale, vita animale, pesce e altri prodotti del mare. Trovare un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile ha la massima priorità. La Norvegia incoraggerà la cooperazione globale fondata sul sapere scientifico e sul diritto internazionale.

La Norvegia punta a

  • salvaguardare pace e stabilità e promuovere prevedibilità;
  • trovare un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile mediante una sana gestione delle risorse;
  • promuovere la cooperazione internazionale e l’ordine giuridico internazionale;
  • aumentare l’occupazione, la creazione di valore e il benessere nella regione.
skip@2x.png

La navigazione in acque artiche

Circa l’80% del traffico marittimo in Artide avviene in acque norvegesi. Il Codice polare è entrato in vigore il 1° gennaio 2017. La Norvegia ha svolto un ruolo di spicco nell’elaborazione del Codice, che impone norme ambientali rigorose alla navigazione in acque artiche.

plattform@2x.png

Le risorse di petrolio e gas naturale in Artide

Secondo la US Geological Society, un quinto delle risorse mondiali di petrolio e gas non ancora scoperte potrebbe trovarsi in Artide. Nel caso in cui vada avviata l’estrazione di tali risorse, è d’importanza vitale mantenere un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile in quest’area vulnerabile.

Quali azioni ha intrapreso la Norvegia?

  • mantiene una presenza nelle aree marine nordiche per esercitare sovranità e autorità, monitorare le attività e garantire un’adeguata preparazione e risposta alle emergenze;
  • gestisce le risorse sulla base del sapere scientifico;
  • promuove l’osservanza delle norme del diritto del mare;
  • rafforza la posizione del Consiglio artico quale principale forum per la cooperazione artica;
  • investe in fondi di avviamento, ricerca e infrastrutture al fine di promuovere l’innovazione e lo sviluppo tecnologico.
verden@2x.png

Il Consiglio artico

Il Consiglio artico è formato dagli otto paesi artici, ai quali si affiancano 13 paesi non artici in qualità di osservatori. Il Consiglio artico è l’unico forum per la cooperazione circumpolare in materia di questioni artiche a livello governativo.

InnovasjonForskning@2x.png

La ricerca in Artide

La Norvegia intende essere leader nel campo delle conoscenze sull’Artide e promuoverà nel Nord la creazione di valore, la sana gestione delle risorse e lo sviluppo. A Ny-Ålesund, nelle isole Svalbard, è presente dal 1960 una piattaforma per la ricerca internazionale impiantata dalle autorità norvegesi.

globeOGmennesker@2x.png

La Cooperazione di Barents

Ogni anno un migliaio di giovani della regione partecipano ai Giochi di Barents, una delle tante iniziative inaugurate sotto l’egida della Cooperazione di Barents, che dal 1993 promuove rapporti di buon vicinato e sviluppo sostenibile in un’area che offre molte opportunità e sfide comuni.