L’estremo Nord

Vaste parti della Norvegia sono situate a nord del Circolo polare artico. Uno dei punti principali nell’agenda del paese è la sana gestione delle abbondanti risorse artiche, che richiede una cooperazione globale fondata sul sapere scientifico e sul diritto internazionale.
Foto: REDink

Da migliaia di anni le genti stanziate a nord del Circolo polare artico attingono alle risorse locali. L’Artide è ricca di minerali, petrolio e gas naturale, vita animale, pesce e altri prodotti del mare. Trovare un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile ha la massima priorità. La Norvegia incoraggerà la cooperazione globale fondata sul sapere scientifico e sul diritto internazionale.

La Norvegia punta a

  • salvaguardare pace e stabilità e promuovere prevedibilità;
  • trovare un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile mediante una sana gestione delle risorse;
  • promuovere la cooperazione internazionale e l’ordine giuridico internazionale;
  • aumentare l’occupazione, la creazione di valore e il benessere nella regione.
skip@2x.png

La navigazione in acque artiche

Circa l’80% del traffico marittimo in Artide avviene in acque norvegesi. Il Codice polare è entrato in vigore il 1° gennaio 2017. La Norvegia ha svolto un ruolo di spicco nell’elaborazione del Codice, che impone norme ambientali rigorose alla navigazione in acque artiche.

plattform@2x.png

Le risorse di petrolio e gas naturale in Artide

Secondo la US Geological Society, un quinto delle risorse mondiali di petrolio e gas non ancora scoperte potrebbe trovarsi in Artide. Nel caso in cui vada avviata l’estrazione di tali risorse, è d’importanza vitale mantenere un buon equilibrio fra tutela ambientale e uso sostenibile in quest’area vulnerabile.

Quali azioni ha intrapreso la Norvegia?

  • mantiene una presenza nelle aree marine nordiche per esercitare sovranità e autorità, monitorare le attività e garantire un’adeguata preparazione e risposta alle emergenze;
  • gestisce le risorse sulla base del sapere scientifico;
  • promuove l’osservanza delle norme del diritto del mare;
  • rafforza la posizione del Consiglio artico quale principale forum per la cooperazione artica;
  • investe in fondi di avviamento, ricerca e infrastrutture al fine di promuovere l’innovazione e lo sviluppo tecnologico.
verden@2x.png

Il Consiglio artico

il Consiglio artico è formato dagli otto paesi artici, ai quali si affiancano 12 paesi non artici in qualità di osservatori. Il Consiglio artico è l’unico forum intergovernativo per la cooperazione circumpolare in materia di questioni artiche.

Satelitt@2x.png

I satelliti norvegesi

i satelliti norvegesi raccolgono dati di rilevanza vitale per la gestione delle risorse e l’ambiente, come pure per la sicurezza marittima nel Nord. Sono importanti inoltre per ricerche di tipo innovativo e per l’industria nelle isole Svalbard.