Leif Ove Andsnes concerti a Torino e Milano

27 - 28 nov 2017
  • Dove: Torino e Milano
  • Quando: 27. nov 2017, 20:30 - 28. nov 2017, 20:30
  • Cosa: Concerto per pianoforte e orchestra
Andsnes

Nel pieno della maturità, il norvegese Leif Ove Andsnes continua a distinguersi per l’originalità delle sue interpretazioni, sempre impostate su sonorità nitide e trasparenti, anche quando affronta il più turgido romanticismo e la più complessa modernità. 27 novembre a Torino Auditorium Gionanni Agnelli e il 28 novembre a Milano Conservatorio “G. Verdi”.

 

27 novembre Torino
Auditorium Gionanni Agnelli ore 20.30

28 novembre Milano
Conservatorio “G. Verdi”. ore 20.30

Leif Ove Andsnes pianoforte

 

Sibelius

 

Björken op. 75 n. 4

 

Impromptu op. 97 n. 5

 

Rondino II op. 68 n. 2

 

Der Hirt op. 58 n. 4

 

Romance op. 24 n. 9

 

Widmann

 

Idyll und Abgrund: Sechs Schubert-Reminiszenzen

 

Schubert

 

Drei Klavierstücke D 946

 

Beethoven

 

Sonata n. 17 in re minore op. 31 n. 2 «La tempesta»

 

Chopin

 

Notturno in si maggiore op.62 n.1

 

Ballata n. 1 in sol minore op. 23

 

Leif Ove Andsnes, nato nel 1970 a Karmøy, in Norvegia, si è diplomato al Conservatorio di Bergen sotto la guida di Jiri Hlinka e si è perfezionato con Jaques de Tiège. Il debutto negli Stati Uniti nel 1989 ha dato il via alla carriera internazionale che lo ha portato ad esibirsi con le maggiori orchestre del mondo. Nel 1992 ha debuttato con i Berliner Philharmoniker e nel 1993 a Londra con la BBC Philharmonic Orchestra.

Ospite in recital delle sale da concerto e di festival in tutto il mondo, nella stagione 2016/2017 si è esibito in concerto con i Berliner Philharmoniker, Boston Symphony Orchestra, London Philharmonia, Wiener Philharmoniker, NHK Symphony Orchestra, e in recital in Sud America e Giappone; ha collaborato con Matthias Goerne (Lieder di Schubert) e con Marc-André Hamelin (Mozart, Debussy e Stravinskij per due pianoforti).

La scorsa stagione è stato pubblicato Concerto - A Beethoven Journey, un documentario del regista e produttore britannico Phil Grabsky sul progetto di Andsnes di esecuzione del repertorio per pianoforte e orchestra di Beethoven, sviluppato su quattro stagioni con più di duecentotrenta concerti in ventisette diversi paesi. La collaborazione con la Mahler Chamber Orchestra rappresenta il nucleo di questo progetto che è stato anche registrato per Sony Classical.

La sua discografia comprende più di trenta dischi per EMI Classics e copre un repertorio che spazia da Bach fino ai giorni nostri che hanno meritato numerosi premi internazionali, tra cui sei Gramophone Awards oltre a otto nominations per il Grammy Awards. I prossimi progetti discografici prevedono un CD a quattro mani con Marc-André Hamelin dedicato a Stravinskij per Hyperion e una raccolta dedicata a Sibelius per Sony Classical.

Leif Ove Andsnes è stato nominato Capitano dell’Ordine Reale Norvegese di St. Olav, il più alto riconoscimento dello Stato norvegese. Nel 2007 ha ricevuto il Premio “Peer Gynt”, riconosciuto dai membri del Parlamento alle più alte personalità norvegesi della politica, dello sport e della cultura. Ha inoltre meritato il “Royal Philharmonic Society’s Instrumentalist Award”, nel 2013 è stato inserito nella Hall of Fame di Gramophone e nel 2016 ha ricevuto la laurea honoris causa dalla Juilliard School di New York

È consulente artistico della Jiri Hlinka Academy di Bergen dove tiene una master class annuale.