L'artista norvegese Aase Birkhaug espone a Roma

05 - 25 lug 2018
  • Dove: Roma, Galleria "Il Collezionista"
  • Quando: 5. lug 2018, 19:00 - 25. lug 2018, 19:00
  • Cosa: Mostra
Aase - Foto:Roma

Alla Galleria "il Collezionista" di Roma esposizione delle opere di Aase Birkhaug, una delicata e suadente produzione artistica che subito riesce a colpire lo spettatore grazie alla bellezza del tema trattato. Dal 5 al 25 luglio 2018.

La Natura, nella sua essenza più bella e delicata, è ritratta infatti in forma di rose, fiori odorosi, petali carnosi che quasi fanno percepirne i profumi. Era dai tempi della pittura impressionista che non si aveva un recupero tanto incentrato sulla pittura cosi definita en plein air, giacchè il nostro quotidiano ci ha ormai abituati ad un presente tecnologico.

L’artista Birkhaug ci riporta invece con la mente all’interno di un giardino di rose quasi incantato, fuori da ogni coordinata spazio temporale, e riesce ad immergere corpo e mente all’interno di una piacevole dimensione capace di suscitare piacevoli sensazioni di benessere psicofisico. Tale infatti è la natura dell’artista stessa, che unisce alla sua professione artistica la carriera come Fisioterapista. E’ ormai scientificamente provato quali possano essere i vantaggi della terapia del colore, e di come alcuni suoni, soggetti o odori siano in grado di attivare le nostre sinapsi celebrali verso una piacevole sensazione di relax e benessere fisico e mentale.

Come le sue rose infatti, anche il nostro organismo è un essere vivente che risponde a tutte le sollecitazioni interne ed esterne. Stati d’animo, ansie, gioie, emozioni, paure; il tutto viene filtrato dal nostro corpo che assorbe la realtà che ci circonda per trasformarlo in energia. Una forza immensa che può risultare deleteria o rigenerante.  Aase sembra avere dunque il raro pregio di saper ascoltare i battiti della natura e riuscire cosi a trasmetterli ai suoi pazienti e visitatori, che riescono in tal modo a condividere una piacevole pausa di benessere. Questo effetto così delicato e potente insieme è certamente dovuto alla sua grande abilità con la materia pittorica, come acquarelli, tempere, gouache, olio, acrilici, pastelli, sia all’influenza artistica assorbita in famiglia, proveniendo infatti da una tradizione familiare consolidata nell’arte già dai tempi di  Anna Sofie Brunchorst Ibsen che insegnava pittura a Bergen in Norvegia  all’inizio del  1900.  

Grazie a lei riusciamo a immergerci per un piacevole istante all’interno di una natura rigogliosa, florida, e piacevolmente seduttiva per i nostri sensi.

Dott.ssa Elena Gradini, critico d’arte

Galleria Il Collezionista Via Rasella 132, Roma
https://www.galleryart-ilcollezionista.it/mostra-personale-di-aase-birkhaug/